Oltre il Corpo Fisico, l’Aura e i suoi strati

Le macchine a raggi x, le TAC, le risonanze magnetiche, lo spettrometro di massa, la fotografia Kirlian, sono tutti metodi per cercare di captare, interpretare, conoscere quella sottile entità misteriosa che a volte chiamiamo energia, a volte campo elettromagnetico, che aleggia intorno al nostro Corpo Fisico e che in realtà non ci aleggia intorno: è parte di noi.

Con il mio dono, che non sempre sembra un dono, riuscivo a vederle e vedere il loro rapporto col Corpo Fisico, l’unico che siamo tutti “convinti” di avere.

Tutto è insieme, dall’uno dipende l’altro e ciò che accade all’altro si ripercuote sull’uno.

Qui di seguito una breve schematizzazione della struttura energetica del corpo umano.

1. Parlare di Corpo Fisico o di Corpo Denso è la stessa cosa.

Il Corpo Fisico o Denso è nella 3° dimensione.

2. Il corpo Eterico è nella 5° dimensione,

compenetra il Corpo Fisico ed esce circa 5 mm dalla superficie del corpo Fisico (o Denso). Nella maggioranza dei casi il Corpo Eterico nel suo complesso (che io chiamo certe volte “grossolano”) è di colore bianco, mentre il Corpo Eterico che compenetra i singoli organi assume il colore frequenziale vibrazionale più adatto all’organo compenetrato. Una “Cartilagine Semi-eterica” collega il Corpo Fisico al Corpo Eterico. Essa è come una guaina, sottile come carta velina, che sta tra i due corpi. La cartilagine Semi-eterica è quindi un collegamento tra la 3° dimensione (quella del Corpo Denso) e la 5° dimensione (quella del Corpo Eterico). A mio avviso è anche un collegamento tra la fisica tradizionale (3° dimensione) e la fisica quantistica (dimensioni superiori).

3. Corpo Astrale e Corpo Emozionale sono la stessa cosa:

non hanno una loro forma specifica, ma si manifestano attraverso l’Aura. L’Aura è la manifestazione energetica del nostro essere emozionale e razionale e della nostra Anima. Il Corpo Astrale o Emozionale esistono sempre in una persona, mentre l’Aura può non esserci e questo è normalmente dovuto ad un disagio della persona. Essi (Corpo Astrale o Emozionale e l’Aura) si trovano nella 4° dimensione.

4. L’Anima ha una sua forma ben definita:

con lo stesso aspetto del Corpo Fisico. Essa è nella 4° dimensione se l’uomo è materialista. E’ invece tra la 4°, la 5° e la 6° dimensione nell’uomo che coltiva la spiritualità. L’Anima si sovrappone e collega tutti i nostri corpi. L’Anima cambia ad ogni incarnazione. Il Corpo Astrale e Corpo Emozionale può essere utilizzato dall’Anima per “viaggi” fuori dal Corpo Fisico. Essi si chiamano viaggi astrali. Nel caso di viaggi astrali, un Deva oppure un angelo custodiscono il nostro Corpo Fisico e quello Eterico, in modo che nessuna entità astrale o spirito maligno possa possederli, essendo in quel momento il nostro corpo scoperto da energie importanti. Nello stesso tempo un altro Deva o angelo ci accompagna nel viaggio astrale per proteggerci dai brutti incontri che si possono fare, sia nei vari livelli del piano astrale, sia nei luoghi che andiamo a visitare appartenenti alla 3° dimensione.

5. Quando si parla di Corpo Mentale

non si parla in realtà di una forma visualizzabile, come ad esempio il Corpo Eterico, ma di un insieme di varie manifestazioni psico-emozionali e dei vari collegamenti del cervello al suo interno e agli altri Corpi sottilli. Se dovessi rappresentare con una forma il Corpo Mentale, lo rappresenterei come un “cervello” in cui compaiono di volta in volta forme e manifestazioni diverse a seconda del Corpo sottile a cui è collegato. Il Corpo Mentale, infatti, come l’Anima, si sovrappone e si collega con tutti gli altri corpi sottili, compresa l’Anima e il Corpo Casuale, di cui parleremo dopo.

6. Anche quando si parla di Corpo Causale

non ci si riferisce ad una forma particolare: spesso lo visualizzo come una macchina bianca posizionata nel Corpo Mentale, all’interno della quale risiede il Karma e gli elementi del Karma. Anche il Corpo Causale è collegato a tutti gli altri Corpi Sottili: quello che lo distingue dagli altri Corpi è la “potenza” della sua interferenza (sia positiva che negativa) che condiziona gli altri.

7. Lo Spirito non ha forma

ma assume la forma che desidera in funzione di quello che gli è necessario. E’ come se fosse un nucleo puro di energia che gli altri Corpi devono imparare a scoprire, capire ed assumere.

Di seguito ho preparato uno schema che indica il livello di profondità di ogni corpo: non è una rappresentazione delle forme dei Corpi e i colori servono per facilitare la comprensione, ma non sono i colori dei corpi.

Nero = Corpo Denso

Arancio = Corpo Astrale

Rosso = Cartilagine semi eterica

Bianco = Corpo Eterico

Verde = Corpo Mentale

Viola = Anima

Azzurro = Corpo Casuale

Rosa = Spirito

Strati dell'aura visti da Sergio Mari
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: